Archivi categoria: Articoli su società

Chiesa e Ateismo (1)

Il 24 aprile del 2008 l’arcivescovo Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, direttore della Pontificia Commissione per i Beni Culturali, nonché finissimo biblista ed oggi cardinale, in un’intervista rilasciata al giornalista Nello Aiello dell’Espresso sul rapporto Chiesa e Ateismo così si esprimeva: “Sento la mancanza degli atei veri, una sfida indispensabile per la Chiesa […]. Ciò che è entrato in crisi è oggi l’Ateismo “alto”. A sostituirlo interviene una forma di sarcasmo, di sberleffo, di critica fondamentalista […], un Ateismo fatto di indifferenza, di banalità, di qualunquismo. L’Ateismo “alto” risiede nel confronto che può diventare scontro fra sistemi alternativi così come è accaduto nei secoli scorsi fra due grandi visioni del mondo: il marxismo e il cristianesimo”. Continua la lettura di Chiesa e Ateismo (1)

Migrazione e operazione Mare Nostrum

Su una spiaggia libica, bersagliata da un sole accecante e cosparsa di rifiuti, arrivano numerosi gruppi di persone formati da due, tre, quattro unità dirigendosi, con fare circospetto, verso un fabbricato fatiscente abbandonato. Costoro sono impazienti di rifugiarsi nel capannone diruto per sottrarsi all’infernale calore del sole e dove, con ogni probabilità, troveranno un minimo di accoglienza e ristoro fornito loro dalle bande criminali che organizzano i viaggi della speranza per attraversare prima il deserto africano e poi il Mediterraneo per giungere, infine, sulle agognate coste italo-europee.
Continua la lettura di Migrazione e operazione Mare Nostrum

Il capitalismo distruggerà il mondo

Attualmente, fra tutte le riforme sociali messe in campo dal governo Renzi, la riforma del lavoro è sicuramente la più importante ed urgente, poiché si pensa che essa possa essere un valido strumento per diminuire la disoccupazione generale, ma soprattutto quella giovanile che oggi, rispettivamente, si attestano intorno al 12,6% ed al 43,7%. Continua la lettura di Il capitalismo distruggerà il mondo

La canonizzazione di Giovanni Paolo II

Anche se non è ancora trascorso un periodo di tempo sufficiente per mettere a fuoco e comprendere nei dettagli le strategie socio – politiche messe in atto dalla Chiesa Cattolica sui vari scenari del mondo nel corso della seconda metà de XX secolo, non si può fare a meno di prendere in considerazione ed analizzare l’operato di Giovanni Paolo II, non solo perché dopo 456 anni veniva eletto un papa non italiano, ma anche perché il suo cammino politico , essendo stata la durata del suo pontificato una delle più lunghe della storia della Chiesa, ha influito enormemente sugli equilibri politici, strategici ed economici mondiali. Continua la lettura di La canonizzazione di Giovanni Paolo II

L’insegnamento di Gesù ed i comportamenti dei suoi vicari

Tra il 70 d.C. ed il  IOO d.C. fu redatto il Nuovo Testamento, cioè i Vangeli, gli Atti degli Apostoli e le lettere di Paolo, in cui Gesù fu elevato dagli evangelisti al rango di figlio di Dio e creata, sulla sua persona, una religione che ancora oggi, dopo 2019 anni è presente in quasi tutti le nazioni del mondo. Bisogna sottolineare che dalla personalità e dalle azioni di Gesù scaturì un potente centro di potere, il potere spirituale gestito dalla Chiesa cattolica, che per diciannove secoli consecutivi è  riuscito ad essere, alle volte anche con la violenza e con la coercizione, più incisivo e importante del potere temporale. Continua la lettura di L’insegnamento di Gesù ed i comportamenti dei suoi vicari